Sposato: «Il Padova in serie A tra 5 anni»

Da il Mattino di Padova del 5 Febbraio

«Il Calcio Padova in serie A entro cinque anni». Questa la promessa fatta dal palco della ex Fornace Carotta da Luigi Sposato, che venerdì sera, davanti a più di 300 persone, ha lanciato…

«Il Calcio Padova in serie A entro cinque anni». Questa la promessa fatta dal palco della ex Fornace Carotta da Luigi Sposato, che venerdì sera, davanti a più di 300 persone, ha lanciato ufficialmente la sua candidatura come successore di Massimo Bitonci a Palazzo Moroni. Con l’obiettivo di intercettare una fetta di consensi anche tra i tifosi dei biancoscudati, il civico Sposato ha parlato anche del futuro stadio: «Io credo che ai sostenitori del Padova interessi più avere una squadra nella massima serie che lo stadio nuovo» ha esordito l’imprenditore «e io credo di poter creare le condizioni, impegnandomi a cercare investitori seri, di poter raggiungere l’obiettivo in cinque anni. Il Plebiscito va ristrutturato comunque, ma il calcio professionistico va bene all’Euganeo». Sposato, che per ora non ha ancora svelato i nomi dei componenti delle sue due liste civiche, poi ha solo sfiorato i dettagli delle 21 azioni contenute nel suo programma elettorale: «Mi piacerebbe riuscire a essere facilitatore, affinché questa città riesca a diventare attrattiva. Sicuramente la sicurezza, la mobilità e la salute saranno al centro del mio programma e avranno la priorità, ma senza lavoro e sviluppo non si va da nessuna parte». Tra i presenti in platea venerdì sera anche l’ex direttore dei

servizi sociali dell’Ulss 16 Gino Gumirato, il direttore de Centro Servizi Volontariato Alessandro Lion, il presidente della cooperativa sociale Città So.la.re. Maurizio Trabuio, alcuni rappresentanti dello storico “Comitato Mura” e gli attivisti contrari all’antenna a Terranegra. (l.p.)

 

Condividi questo contenuto...Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Pin on Pinterest
Pinterest