Le 21 azioni del mio programma elettorale: OSA!

Sposato dà una ripulita a via Vecellio
Sposato dà una ripulita a via Vecellio
25 maggio 2017

Le 21 azioni del mio programma elettorale: OSA!

L’11 giugno si avvicina. Guardo con sempre più entusiasmo e soddisfazione a questa avventura elettorale, che mi ha permesso di conoscere tante belle realtà e persone meravigliose. E mi viene da dire: se la politica torna ad essere prima di tutto umana, allora sì che diventa accettabile. Dimentichiamo sempre che fare politica è prima di tutto prendersi cura della comunità che ci circonda e di cui facciamo parte. Riuscite ad immaginare un mestiere più UMANO e SOCIALE? Io no.

21 azioni

Queste convinzioni mi hanno accompagnato fin dall’inizio di questo percorso, cominciato con la scelta di candidarmi come sindaco per la NOSTRA PADOVA. E proprio ora che mi trovo a presentarvi il mio programma elettorale, mi rendo conto che le 21 azioni che lo compongono sono lo specchio di questa UMANITÀ che mi sta tanto a cuore portare avanti. Il mio augurio è che ognuno di voi possa farla sua, per costruire assieme a me una città in cui la qualità della vita è un fatto e non un’opinione.

L’11 giugno si avvicina, dicevo. Datemi la possibilità di dimostrarvi che a Padova il CAMBIAMENTO è possibile anche senza partiti. Che la politica è UMANA. Che se si OSA il futuro è già qui. E molto molto più bello di come l’avreste mai immaginato.

A voi le mie 21 azioni:

1.Flat Tax per le aziende

un’agevolazione fiscale a favore di aziende ed imprese che vogliano investire sulla nostra città, beneficiando di una tassazione comunale agevolata.

Questo porterà all’aumento del benessere economico e sociale della realtà padovana.

1.Parco scientifico dedicato a Galileo Galilei nell’area dell’Ex Macello e valorizzazione delle bellezze storiche e architettoniche della città

L’ex Macello diventerà un vero e proprio parco scientifico con un Planetario molto più ampio, in grado di attrarre turismo di qualità a Padova. Verrà poi presentata la richiesta per far entrare le Mura Cittadine e Prato della Valle a far parte della Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO.

1.Costruzione del nuovo ospedale e Welfare a domicilio 2.0

Referendum popolare per decidere dove costruire il nuovo ospedale. Verrà poi avviato un progetto volto a fornire assistenza amministrativa, economica e di vigilanza per anziani e persone diversamente abili.

1.Creazione di asili nido aziendali e interaziendali

Verranno creati degli asili nido aziendali e interaziendali per aiutare genitori in difficoltà, che non riescono a trovare un posto negli asili per i loro bambini. Questa soluzione permetterà anche di ridurre lo stress dovuto alla difficoltà di conciliare orari di lavoro e vita familiare.

1.Progetto dote sport

Tutte le famiglie padovane devono avere la possibilità di far fare sport ai figli. Proprio per questo verrà erogato un finanziamento sulla base di un indicatore ISEE fino a 10.000 euro.

1.Cimitero gratuito per animali

Verrà costruito un cimitero dove i cittadini potranno seppellire i loro animali domestici. Nel progetto saranno coinvolte le associazioni locali che lottano per la difesa degli animali.

1.Campus universitario al posto dell’Ex Configliachi in via Guido Reni

Verrà edificato un nuovo campus universitario là dove ora c’è l’Ex Configliachi; la struttura sarà collegata al centro e alle università attraverso un’efficiente rete di trasporti e sistema di piste ciclabili. È prevista anche la creazione di laboratori di ricerca e spazi di coworking, oltre che di un’aula studio aperta anche in orari serali. E’ prevista inoltre la realizzazione di adeguati spazi ricreativi destinati agli anziani del quartiere.

1.Torre Verde Anti-Smog

Il problema legato all’inquinamento e polveri sottili verrà risolto grazie alla costruzione di una Torre Verde Anti-Smog, in grado di purificare l’aria aspirando l’anidride carbonica. Questo dispositivo è già in uso in diversi paesi europei.

1.Nuova stazione ad Alta Velocità

È previsto un potenziamento dei collegamenti tra centro e periferia, che coinvolgerà tutta l’area che parte da Piazzale Boschetti e Piazzetta De Gasperi, fino al cavalcavia Borgomagno e al quartiere Arcella. L’operazione ha una duplice funzione: da una parte agevolare lavoratori e studenti pendolari, dall’altra riqualificare la zona che circonda la stazione.

1.Stop a nuovi campi profughi, selezione dei richiedenti asilo e rapidità di identificazione e rimpatrio

Il sindaco e l’amministrazione locale avranno la possibilità di stilare un piano per un’accoglienza misurata e un’integrazione che si svolga nel pieno rispetto del Paese e della cultura locale.

1.Coordinamento delle forze dell’ordine, di sicurezza e di sorveglianza

Verrà inaugurato un tavolo di coordinamento tra tutte le Forze dell’Ordine, per garantire un controllo concreto in qualsiasi orario della giornata. Verranno costituiti dei Reparti di Polizia locale anti spaccio. È inoltre prevista la creazione di pannelli luminosi che andranno a tracciare gli spostamenti delle pattuglie. Verranno date delle agevolazioni fiscali per l’installazione di sistemi di allarme e di videosorveglianza, sia per le case che per i negozi.  

1.Sviluppo di iniziative culturali e rilancio del turismo stanziale in tutte le stagioni

Verranno istituiti dei periodici tavoli di consultazione che vedranno la partecipazione di amministrazione comunale, Pro Loco, associazioni di categoria, Onlus e No Profit. L’obiettivo sarà quello di rilanciare la cultura e il turismo a Padova, organizzando anche manifestazioni del calibro della Biennale Internazionale di Architettura “Barbara Capocchin” e della Fiera delle Parole.

1.Costituzione di una nuova Società per la gestione dei buoni pasto

Attualmente il comune consegna 1 buono pasto per 1.800 dipendenti. L’istituzione di una Società addetta alla gestione dei buoni pasto consentirà una gestione ottimizzata delle risorse a favore dei cittadini.

1.Rinuncia allo stipendio da Sindaco e mantenimento dei Centri di Ascolto

Mi impegno sin da ora a rinunciare allo stipendio da sindaco per mantenere vivi e attivi i Centri di Ascolto per il dialogo con i cittadini.

1.Trasferimento di due uffici decentrati del Gabinetto del Sindaco nei quartieri dell’Arcella e di Mortise

Già nei primi tre mesi di incarico intendo spostare due uffici in zona Arcella e Mortise, in modo da risolvere di persona i problemi che affliggono questi quartieri.

1.Migliori servizi di mobilità/viabilità

L’attuale servizio di trasporto pubblico verrà integrato con quello privato, andando a coinvolgere taxi e altri mezzi di trasporto a basso impatto ambientale.

1.Nuovi mercati rionali, sistemazione dei marciapiedi, creazione di parcheggi e posizionamento di rastrelliere, illuminazione ecosostenibile

Questi interventi faranno parte di un ampio progetto di riqualificazione dei quartieri periferici della città. Sarà vietato costruire nuovi centri commerciali, per favorire il commercio locale.

1.Reintroduzione dei mediatori culturali a favore delle istituzioni pubbliche

Saranno assunti dei mediatori culturali all’interno della Pubblica Amministrazione, che avranno il compito di facilitare le comunicazioni con chi non parla l’italiano.

1.Utilizzo delle Zone Franche Urbane per il rilancio di via Anelli

Verrà utilizzato lo strumento legislativo delle Zone Franche Urbane (aree infra-comunali dove si concentrano programmi di defiscalizzazione) per rilanciare via Anelli e le zone limitrofe sia dal punto di vista economico che sociale.

1.Progetto Linea Sicura Tram

E’ previsto l’impiego di guardie giurate per il controllo della sicurezza a bordo del tram, attive durante tutto l’arco della giornata. Questi professionisti faranno capo ad una società privata.

1.Semplificazione e trasparenza amministrativa. Accesso alle società partecipate del comune. Ingresso dei giovani nel mondo del lavoro

Verrà snellita l’attività amministrativa e burocratica. I dipendenti comunali saranno valorizzati tramite premi ed incentivi. Per garantire equità ed imparzialità, l’accesso alle Società partecipate dal Comune sarà regolato da concorsi e da selezioni. Questo intervento ha anche lo scopo di favorire l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro.

 

Vuoi saperne di più? Rimaniamo in contatto!

Condividi questo contenuto...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on Pinterest