All’Arcella il primo punto d’ascolto di Sposato

Tre punti d’ascolto dove raccogliere idee per il programma e saperne di più di quello che viene considerato un outsider alle prossime amministrative. È il progetto di Luigi Sposato, che dieci giorni…

Tre punti d’ascolto dove raccogliere idee per il programma e saperne di più di quello che viene considerato un outsider alle prossime amministrative. È il progetto di Luigi Sposato, che dieci giorni fa ha lanciato la sua corsa a Palazzo Moroni, candidandosi con una lista civica. In settimana Sposato inaugurerà il primo dei tre punti d’ascolto, in via Reni all’Arcella, dove i cittadini potranno rivolgersi per conoscere da vicino il progetto del patron di Eurointerim, azienda di lavoro interinale da 70 milioni di fatturato, confrontarsi su nuove idee oltre che sui problemi della città. Verranno poi inaugurati altri due punti, a Ponte di Brenta e Camin, e tutti e tre faranno da sede della campagna elettorale dell’imprenditore.

Intanto i primi incontri di Sposato sono partiti dagli imprenditori: venerdì sera all’ex B4 in via San Marco ha riunito i rappresentanti di 140 aziende. Tra i presenti alcuni esponenti della famiglia Lando, della Callegaro Assicurazioni, il presidente della Camera di commercio di Vicenza Paolo Mariani e Ivo Righetto, presidente della

società di calcio Union Vigontina. Luigi Sposato per ora ha lanciato la sua candidatura senza liste a sostegno. Nel cassetto ne avrebbe due, formate da professionisti consulenti del lavoro, e da giovani under 22, che presenterà venerdì 3 febbraio alla Fornace Carotta (ore 20.30). (l.p.)

Dal Mattino di Padova del 22 Gennaio

Condividi questo contenuto...Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Pin on Pinterest
Pinterest